Sfrappe o Chiacchiere o Frappe

Share

Sfrappe o Chiacchiere o Frappe

Il Carnevale sta arrivando e come ogni anno la mamma ed io ci adoperiamo per preparare qualche dolcetto.
Le sfrappe mi ricordano i tempi della scuola elementare quando la nonna le friggeva per me. Io, tutta bella agghindata col vestito da gitana, le portavo a scuola tutta orgogliosa e felice.
Essere in cucina con mia madre è sempre un’impresa; siamo completamente differenti soprattutto per ciò che concerne l’organizzazione, ma tra una bonaria discussione e l’altra va a finire che ci divertiamo.
Con questa ricetta si ottengono delle chiacchiere molto croccanti, friabili e leggere.
Le due cose fondamentali per un buon risultato sono:

  • Friggere, poco per volta, con olio a 200 gradi circa (e non superiore) per avere delle sfrappe asciutte e non oleose.
  • Tirare la pasta il più sottile possibile fino alla trasparenza.

 

Sfrappe o Chiacchiere o Frappe

 
Ingredienti per 4 vassoi abbastanza grandi:

420 g. Farina 00 per dolci
4 cucchiai rasi di Zucchero a Velo
2 Tuorli e 2 Uova intere (ognuna da 48/50 g.)
36 ml. circa di Mistrà Varnelli
30 g. di Burro
Un pizzico di Sale
12 ml. circa di Latte Intero fresco
Olio di Semi

Sfrappe o Chiacchiere o Frappe

Far sciogliere delicatamente il burro in un pentolino e lasciar raffreddare.
Setacciare la farina e disporla a fontana in un piano di lavoro preferibilmente in legno. Porre le uova ed i tuorli al centro della farina con il pizzico di sale e lo zucchero a velo. Amalgamare gli ingredienti con una forchetta e iniziare poi a unire piano piano la farina. Lavorare con le mani, aggiungere il burro ed il Mistrà ed impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo. L’impasto ottenuto deve essere abbastanza sodo e si ammorbidirà dopo averlo lasciato riposare per 30 minuti circa avvolto da pellicola trasparente.
Trascorso il tempo necessario, tagliare una parte del composto lasciando il resto nella pellicola. Stendere la pasta il più sottile possibile fino ad avere una sfoglia trasparente.
Tagliare irregolarmente con la rotellina e iniziare a friggere.

Sfrappe o Chiacchiere o Frappe

L’olio di semi deve raggiungere i 200 gradi circa e sarebbe meglio avere un termometro da cucina.
Le chiacchiere appena tuffate nel’olio si gonfieranno e cuoceranno immediatamente, girarle e toglierle facendo attenzione a non farle imbrunire.
Scolarle in una carta per fritti e spolverizzarle ancora calde con lo zucchero a velo setacciato.
Io ne ho preparate un po’ solo con il miele d’acacia, un po’ con Alchermes e un po’ semplici con solo zucchero a velo.
Le Sfrappe o Chiacchiere o Frappe sono pronte da servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *