Busiate con Pesto alla Trapanese

Share

Busiate con pesto Trapanese

Ed ecco a voi le busiate con pesto alla trapanese! Una settimana fa se qualcuno mi avesse domandato cosa fossero avrei risposto con una tipica espressione facciale a punto interrogativo. Ho la scusante di essere marchigiana e di non aver mai visitato la Sicilia ma la considero una grave mancanza perchè questa pasta è superlativa.
Navigando qua e là ho trovato un’immagine che mi ha incuriosito e da lì ho subito deciso di mettermi all’opera! Devo ammettere che all’inizio non è stato semplice arrotolare i cilindretti di impasto nello stecchino ma una volta capito il meccanismo sono andata avanti come un treno 🙂 La mattinata è fuggita via velocemente tra pasta e condimento ma la colpa è mia… sono subito partita con la dose per quattro persone ah ah per essere la prima volta sono comunque rimasta soddisfattissima. I miei “polli” hanno spazzato via tutto con gusto e avrebbero fatto volentieri anche il bis. Le busiate ci ricordano lontanamente le pinciarelle che non assaggiamo da anni ma una cosa è certa: entreranno a far parte della nostra cucina quotidiana! Sono belle, senza uova, gustose, l’impasto è semplicissimo e col pesto trapanese sono squisite.
Vi lascio gli ingredienti:

Per le busiate:

400 g. di Semola Rimacinata
220 g. di Acqua
Sale

Per il Pesto alla Trapanese:

150 g. di Pomodorini Pachino
50 g. di Mandorle senza buccia
35 g di Pecorino grattugiato (quantità indicativa)
1 spicchio di Aglio
6/10 foglie di Basilico fresco
Olio Evo
Sale (Io come al solito uso quello rosa)
2 cucchiaini di Olio Piccante (facoltativo)

Partiamo con la preparazione delle busiate.

Nella ciotola della planetaria miscelare la semola con l’acqua e aggiungere una presa di sale. Adoperare il gancio e impastare per una decina di minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferire l’impasto sul piano di legno e lavorare a mano giusto per un minuto, coprire con pellicola trasparente e lasciare nella parte alta del frigo per circa 30 minuti.
Riprendere l’impasto e infarinare il piano di lavoro, staccare un piccolo pezzo di pasta, allungarla con le mani arrotolandola e tagliarla formando dei cilindretti lunghi circa 7/10 cm. Attorcigliare premendo leggermente la pasta intorno ad uno stecco di legno per spiedini e alla fine sfilare lo stecchino.

Arrotolare le Busiate

Per facilitare questa operazione è bene avere il piano ben infarinato in modo da non far attaccare la pasta allo stecco e sfilarla agevolmente.
Lasciar seccare la pasta per circa due ore.

Busiate in attesa di cottura

Cuocere in abbondante acqua bollente salata per circa 8/9 minuti, scolare e versare nella padella col pesto trapanese. Decorare il piatto con un pomodorino spellato e due foglie di basilico.

Pesto Trapanese

Il pesto andrebbe preparato col mortaio ma dato che il mio è andato perso durante il trasloco ho adoperato il mixer, non sarà la stessa cosa ma il lavoro è molto più veloce.
Per prima cosa sbollentare i pomodorini; col coltello incidere la parte opposta del picciolo praticando un taglio a croce e tuffarli in acqua bollente per 2 minuti, scolarli e lasciarli raffreddare in una ciotola piena di acqua fredda per fermare la cottura. Togliere la buccia che verrà via immediatamente e i semini per quanto possibile. Trasferire nel mixer le mandorle senza buccia e tagliate grossolanamente, lo spicchio di aglio privato dell’anima, il sale, il pecorino grattugiato, l’olio ed i pomodorini. Azionare il mixer per il tempo necessario e alla fine aggiungere il basilico e l’olio piccante, un altro giro di lame e il pesto è pronto. Deve avere una consistenza corposa.
Io consiglio l’olio piccante preparato in casa perchè quello comperato solitamente è davvero pessimo!
Ci sentiamo alla prossima ricetta e buon appetito.

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *