Insalata di Farro con Pomodorini Rucola e Parmigiano

Share

Insalata di Farro con Pomodorini Rucola e Grana

Buona giornata!
Oggi il caldo si sta facendo sentire, il frigo è praticamente vuoto e quindi ho deciso di preparare una fresca insalata di farro. Ho assaggiato questo piatto per la prima volta in un tipico agriturismo nel fermano e non mi aspettavo certo di trovare tanta bontà in una ciotolina degli antipasti. Dopo qualche giorno ho tentato di riprodurre quello stesso mix di sapori ed ho fallito clamorosamente! Certo, è sicuramente molto facile da preparare ma la difficoltà sta nel trovare i buoni ingredienti. Va usato un buon aceto e se possibile artigianale che ha un sapore nettamente diverso da quello comperato nei supermercati ed i pomodori ciliegini devono avere un sapore dolce come quelli del mio orto 🙂
La rucola da usare dovrebbe essere quella più saporita a foglie grandi e il parmigiano assolutamente Reggiano.
Ho sempre evitato l’aceto nelle insalate ma quello artigianale prodotto da piccole aziende agricole ha veramente una marcia in più, assolutamente da provare.
Per ciò che riguarda il farro consiglio quello decorticato, il perlato avrà sicuramente il pregio di cuocere più velocemente senza neanche lasciarlo in ammollo, ma perde buona parte delle fibre.
Ora vi lascio gli ingredienti:

 
300 g di Farro
Rucola q.b.
due grappoli di Pachino o ciliegini dolci
Parmigiano Reggiano a scaglie
sale rosa
olio evo
aceto artigianale

 
In caso di farro decorticato mettere in ammollo per alcune ore e comunque le indicazioni sono sempre chiaramente scritte nella confezione. Portare ad ebollizione l’acqua in una pentola e cuocere il farro per i minuti indicati (solitamente non meno di 30 minuti). Appena il chicco raggiunge la giusta consistenza scolare e passare il farro sotto un getto di acqua fredda in modo da fermare la cottura.
Versarlo in una ciotola, aggiungere i pomodorini a pezzetti, la rucola lavata e privata dei gambi e il parmigiano Reggiano a scaglie. Condire col sale, una generosa quantità di olio evo ed infine un filo di aceto.
Trasferire la ciotola in frigo per far insaporire.
Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *